Foto

Photographer's Note

Famoso nel mondo sin da quando fu eretto nel 1962, il Teodelapio di Alexander Calder è diventato il simbolo della città moderna. In realtà il Teodelapio fu il primo degli Stabiles monumentali creati dal celebre sculture americano. L’opera fu il risultato dell’invito a Calder da Giovanni Carandente a partecipare alla mostra “Sculture nella città” nell’ambito del V Festival dei due Mondi, diventata poi un mitico riferimento nella storia della scultura del XX secolo. Nel volume viene raccontata la storia del primo monumentale anti-monumento eretto nel nostro secolo in una piazza d’Italia attraverso le parole di Giovanni Carandente, noto internazionalmente come uno dei maggiori esperti di scultura moderna, amico per vent’anni di Calder e autore della mostra spoletina. Il progetto grafico è di Julia Binfield. Con questo volume si inaugura la collana ChartaFocus. Oggetto di tale collana sono quei libri nati intorno alla storia di un’opera unica o di una serie limitata di lavori, oppure al progetto specifico di un artista.

francio64 ha contrassegnato questa nota come utile

Photo Information
Viewed: 7060
Points: 70
Discussions
Additional Photos by Silvio Sorcini (Silvio1953) Gold Star Critiquer/Gold Star Workshop Editor/Gold Note Writer [C: 16993 W: 130 N: 35098] (194235)
View More Pictures
explore TREKEARTH