Foto

Photographer's Note

Eremo di San Leonardo – Vallerano (VT)

Eremo rupestre scavato nel tufo, ospitava comunità monastiche, benedettine, presenta ambienti a uso sia liturgico sia per la lavorazione della canapa.
Si trova in località “La Stufa”, tra i monti Cimini sul cratere del vulcano di Vico, immerso in un ambiente caratterizzato da castagneti secolari. Visto dall’esterno l’insieme è molto pittoresco per il contrasto di colori tra la roccia e il bosco e per la presenza di ampi finestroni. Si sottolinea l’assenza totale di documentazione per quello che riguarda il complesso e soprattutto la chiesa, della quale, in realtà, è ignota anche la dedica, che la tradizione locale attribuisce a San Leonardo-
Il complesso rupestre si articola su tre livelli sovrapposti.
Il livello più alto è all’aperto e consiste nella calotta sommitale tondeggiante che prosegue in modo sfalsato nell’aula della chiesa scavata nella roccia.
La calotta presenta alcune cavità superficiali e delle canaline incise per il drenaggio dell’acqua piovana.
Alcuni gradini intagliati nella pietra scendono all’abside posteriore della chiesa. Accessibile anche dall’ingresso anteriore, la chiesa è a navata unica protetta da due pareti di roccia e l’abside perfettamente curva, intagliata con cura nel banco roccioso della calotta. L’aula ecclesiale è separata dal presbiterio da un gradino e cubi di pietra, forse quel che resta di un’iconostasi. Nel naos è scavata una tomba rupestre di forma rettangolare che aveva un tempo una pietra di copertura. Una scalinata scende ai locali sottostanti.
L’ingresso principale alla zona residenziale, che costituisce la parte più cospicua dell’insediamento rupestre, è sul versante meridionale. Due ampie stanze, separate da una parete di tufo risparmiata nello scavo, danno accesso mediante scalini agli altri vani distribuiti a raggiera sotto roccia.
Un terzo livello, il più basso, è accessibile tramite un sentierino. La porta è architravata e si apre su un interno suddiviso in due da una sporgenza squadrata. Si trattava forse della stalla.
Un’elementare prudenza nei movimenti è richiesta per la prossimità delle pareti scoscese della rupe e delle aperture non protette.

Nobody ha contrassegnato questa nota come utile

Photo Information
Viewed: 217
Points: 38
Discussions
  • None
Additional Photos by Silvio Sorcini (Silvio1953) Gold Star Critiquer/Gold Star Workshop Editor/Gold Note Writer [C: 16974 W: 130 N: 35060] (194085)
View More Pictures
explore TREKEARTH