Foto

Photographer's Note

Sala di Giove

È la sala più grande del cosiddetto “appartamento dell’estate”, dislocato sui versanti nord e nord-est del “piano dei Prelati”. Sulle pareti è raffigurato un complesso sistema di aperture prospettiche a trompe-l’œil, eseguito intorno al 1562 e tradizionalmente attribuito al Vignola, che trae ispirazione dal “salone delle prospettive” della Farnesina a Roma, opera di Baldassarre Peruzzi (1519). Sulle pareti corte si aprono illusionisticamente degli ambienti a esedra, rivestiti di finti marmi e scanditi da pilastri tra i quali si aprono nicchie contenenti statue allegoriche dorate; stessa decorazione appare anche nella parete lato cortile, dove figurano i medesimi “sfondati” che alludono però a una sorta di atrio che immette in diversi ambienti: nel soprapporta è dipinta a monocromo Europa che inghirlanda Zeus trasformato in toro alla presenza di una delle sorelle; nella parete di facciata, rivolta all’esterno, è invece imitata una loggia che si apre su un paesaggio agreste dove si intravedono borghi fortificati.
La volta a schifo fu invece decorata nel 1561 da Taddeo Zuccari e aiuti, in particolare Antenore Ridolfi, primo intervento eseguito nel palazzo sotto la direzione del pittore marchigiano.

Nobody ha contrassegnato questa nota come utile

Photo Information
  • Copyright: Silvio Sorcini (Silvio1953) Gold Star Critiquer/Gold Star Workshop Editor/Gold Note Writer [C: 20041 W: 130 N: 42313] (222747)
  • Genre: Luoghi
  • Medium: Colore
  • Date Taken: 2022-06-30
  • Esposizione: 30 secondi
  • Versione Foto: Versione Originale
  • Date Submitted: 2022-07-02 10:33
Viewed: 0
Points: 32
Discussions
  • None
Additional Photos by Silvio Sorcini (Silvio1953) Gold Star Critiquer/Gold Star Workshop Editor/Gold Note Writer [C: 20041 W: 130 N: 42313] (222747)
View More Pictures
explore TREKEARTH